Google spara sui SEO, Analytics va verso il 100% not provided

Giovedì 26 Settembre 2013 17:12 Google spara sui SEO, Analytics va verso il 100% not provided

google-analytics-not-provided

Ebbene si! Da pochi giorni, Google ha deciso (la modifica non è ancora operativa in tutti gli stati) di rendere tutte le ricerche fatte sul suo motore protette dal protocollo ssl. Privacy? Sicurezza? E chi lo sa. Resta il fatto che questo cambiamento rende ancor più duro il lavoro dei seo e dei web marketing specialist più in generale.


Questa modifica per la precisione era stata resa operativa per gli utenti registrati con un Google account già dal 2011. La conseguenza più importante per noi addetti ai lavori è che nei software di web analytics (Google Analytics compreso) andando ad analizzare il traffico organico proveniente da Google, alla voce parole chiave comparirà un 100% not provided.

Questo accadeva già dal 2011 si... ma solo per gli utenti che effettuavano ricerche sul motore loggati. Rimanevano quindi sui dati di analytics una percentuale di keywods analizzabili che davano comunque un indicazione seppur parziale ai seo.

Ora invece non sarà più possibile, per tutto il traffico proveniente da Google, risalire alle parole chiave che hanno portato visitatori sul nostro sito. Analizzare le keywords che portavano più visite, quelle che portavano più conversioni, o quelle che portavano più guadagni. Nulla di tutto ciò sarà più analizzabile così come lo era prima.

Un bel colpo per i SEO che per le loro analisi dovranno sempre più incrociare i dati di: Adwords Tools, Campagne, Google Webmaster Tools, dati di traffico di altri motori e i ranking di posizionamento.

Un lavoro che sposta sempre più il lavoro del SEO verso le più generiche competenze di Marketing.

Questo è il vero lavoro delle web agency che realmente sanno affiancare i loro clienti nella loro crescita e che vogliono realmente apportare un valore aggiunto alle società che vogliono investire nel web.